barattolo dei ricordi

Il Barattolo dei Ricordi: come trasformare un semplice contenitore di vetro in uno scrigno di momenti felici

Tra i tanti rituali hygge che ti proporremo esiste un filo conduttore, l’idea nient’affatto banale di cambiare prospettiva sulle cose che già fai senza dar loro troppa importanza, mettendole invece in risalto e riscoprendone il valore.
Pensa solo al tempo che trascorri coi tuoi figli, alle vacanze, agli amici, ai concerti memorabili dei tuoi cantanti preferiti, alle riviste che leggi e ti fanno sognare, alle frasi indimenticabili lette sui libri… se ci pensi bene, di cose belle ne fai, momenti felici che a volte dai troppo per scontati.
Fermati un attimo a pensare se non è così… non varrebbe la pena provarci?
Non solo conservare ricordi felici, ma anche coltivarli e ricrearli, con piccoli e semplici rituali quotidiani, come il Barattolo dei Ricordi.

Il barattolo nasce tanti anni fa quando i bambini erano ancora piccoli.
Il biglietto di un museo, o di un viaggio lontano, una bacca autunnale, un legnetto speciale raccolto sulla spiaggia, una frase scritta su un foglietto strappato per raccontare in 2 righe un sabato pomeriggio fuori al cinema, o a correre nel prato. Tutto può finire nel Barattolo dei Ricordi.

L’importante è scriverci la data, per fissare quei ricordi che potrai rivivere ogni volta che vorrai, quando deciderai di aprire e svuotare il Barattolo e trascorrere così un momento di felice intimità insieme alla tua famiglia. Un piccolo e semplice modo per ritrovare la hygge.
Non ci sono regole da seguire, o tempi da rispettare. Annodaci un nastro rosso, fagli un fiocco e sistemalo sul davanzale della finestra. A portata di mano.

No Comments

Post A Comment