Intervista a Pil

enEnglish

PIL HODAL ci accoglie al tavolino di un caffè nel centro di Copenhagen. Se ne sta seduta tranquilla a sorseggiare il suo caffè nell’aria tiepida di agosto, rilassata e sorridente. Il suo sguardo è dolce, accogliente, il sorriso vivace. Risponde con curiosità alle nostre domande e si crea subito un’atmosfera di intimità e reciproco ascolto. Insomma, un’atmosfera hygge.

Pil ha 36 anni, lavora part-time da quando è diventata mamma di due bambini, ancora piccoli. Ci racconta che a Copenhagen non è difficile avere figli e lavorare, c’è molto rispetto e sostegno sul lavoro per chi ha famiglia, anche se le cose stanno un po’ cambiando…

Cos’è la hygge per Pil? Stare insieme alle persone che ama e godere appieno del momento.

Qual è la sua attività più hyggelig? Cenare con la sua famiglia e gli amici.

Com’è una casa hyggelig? Calda e accogliente, illuminata dalle candele e profumata di tè e torta appena sfornata.

Se Pil dovesse rappresentare l’hygge con un oggetto, quale sceglierebbe? La luce delle candele.

Quali sono i luoghi o i locali più hyggelig di Copenhagen? Tivoli, De Gamles By e ByOasen

No Comments

Post A Comment